ANC Barrafranca | Associazione Nazionale Carabinieri Barrafranca (EN) - Sicilia

Recapiti  |  Direttivo  |  Forum  |  WebMail ANC

Interattività

galleria fotografica

Vai alla gallery

   Autorizzazione dati D.Lgs. n.196/2003

Museo Bellico ANC Barrafranca

PayPal

 

curriculum vitae

 

 

 

Informazioni personali

 

Scarica il Curriculum Vitae completo di allegati  »continua...

 

 

 

Esatta denominazione

 

Ass. Naz. Carabinieri sez. App. Michele Fiore Barrafranca (En)

Indirizzo

 

Via Umberto I, 2 – 94012 Barrafranca (En)

Telefono

 

0934.466112

Fax

 

0934.466112

Web

 

www.ancbarrafranca.it 

E-mail

 

ancbarrafranca@ancbarrafranca.it

 

 

 

Nazionalità

 

Italia (Sicilia)

 

 

 

Allegati

 

Articoli giornali,quotidiani, recensioni e foto. »continua...

 

PRESENTAZIONE DELL’ ASS. NAZ. CARABINIERI

DI BARRAFRANCA

Curriculum Vitae

          L’Associazione Nazionale Carabinieri di Barrafranca, nata il 16 maggio 1988, dal Cav. Collura Giovanni,  Mar.llo Pace Vincenzo e dal Mar.llo Giuseppe D'Auria, i quali assieme ad altri 17 soci, con spirito di abnegazione e volontà di immortalare, attraverso questa Associazione, il lavoro e i sacrifici fatti da tante persone, si sono  armati di buona volontà e hanno lasciato una traccia indelebile durante il loro operato.

 

          All’inizio tale Associazione è nata con lo scopo di divulgare e rendere noto l’operato dell’Arma dei Carabinieri, aiutando chiunque avesse particolari problemi, in stretta collaborazione con i soci che sono rimasti fedeli all’Arma Benemerita.

 

          Molteplici ed eterogenee sono state le manifestazioni che l’Associazione ha promosso e realizzato nell’ambito del territorio nazionale e internazionale, nel corso dei venti anni trascorsi dalla fondazione.

 

Nei primi anni si è provveduto ad organizzare la commemorazione del IV Novembre facendo intervenire la fanfara della Brigata Julia, a quel tempo impiegata nelle operazioni dei Vespri siciliani.

 

Nel 1990 l’associazione ha organizzato, in onore del C/re Angelo Arena, una mostra di uniformi e divise, alla quale sono intervenute numerose personalità civili e militari;

 

Nel 1991 l’Associazione ha partecipato alla Festa dell’Arma dei Carabinieri organizzata dal Comando Provinciale di Enna e ha nuovamente organizzato la commemorazione in onore dei caduti in guerra.

 

Nel Febbraio del 1992 i soci hanno voluto rendere omaggio all’appuntato Michele Fiore, deceduto tragicamente, organizzando una manifestazione di commemorazione, al fine di mantenere vivo nel cuore dei concittadini il ricordo di un carabiniere deceduto nell’espletamento del proprio dovere.

 

Nel Maggio del 1992 è stata organizzata una gita sociale a Palermo e a Monreale, con la partecipazione della sezione di Palermo. In occasione della commemorazione dei caduti in guerra, nel novembre dello stesso anno, l’Associazione ha organizzato una mostra di uniformi antiche e di cimeli storici. 

 

Nel 1993 l’Associazione ha partecipato all’inaugurazione della Stazione CC di Villarosa, e al 3° raduno interregionale tenuto a Palermo. Ha organizzato nuovamente la festa dell’Arma e la mostra di reperti e divise storiche.

          

           Nel 1994, oltre alle tradizionali manifestazioni organizzate annualmente, l’Associazione ha promosso la realizzazione di un concerto della Fanfara della Brigata Tridentina, all’epoca in servizio in Sicilia.

          

          Nel mese di Novembre dello stesso anno ha realizzato, con la partecipazione di autorità civili e militari, un cippo in onore  dei caduti civili durante il bombardamento del 10/18 Luglio 1943, tuttora visibile in Piazza Mattarella, a Barrafranca, nell’occasione sonno state organizzate conferenze con noti relatori.

           

          Nel 1996 l’associazione si è resa promotrice di una manifestazione a Piazza Armerina, durante la quale oltre ad esporre uniformi e cimeli di tutte le Forze Armate presenti nel territorio, alla presenza della Fanfara del 12° Btg. Palermo, che ha offerto un concerto, si è provveduto ad intitolare la Compagnia dei CC di Piazza Armerina al Col. dei Carabinieri M. O. V. C. Emanuele Tuttobene, deceduto a Genova il 25/01/1980 nell’espletamento del proprio dovere.

 

         Nel mese di novembre dello stesso anno è stata realizzato presso la Stazione CC di Barrafranca un busto in onore del Gen. Dalla Chiesa.

          

          Il 14 Maggio 1998 in occasione del X° anniversario della fondazione dell’associazione si è organizzata una solenne cerimonia alla quale hanno partecipato numerose personalità civili, militari e religiose. Nello stesso anno si è prodigato per l’istituzione di un gruppo che per due anni ha svolto attività di volontariato.

        

      Nel 2000 è stato organizzato il I° Meeting dell’Associazione Carabinieri, durante il quale, in presenza di numerose autorità civili, politiche e militari, è stato inaugurato un cippo in onore dei Caduti dell’Arma. Nell’occasione sono stati organizzati vari spettacoli musicali e conferenze che hanno riscosso un notevole successo di pubblico.

         

       Nel mese di Maggio 2001 nel contesto del II° Meeting è stato organizzato un gemellaggio con l’Associazione Carabinieri di Toronto (Canada), i cui rappresentanti sono stati ospiti della Nostra Sezione. Nel corso del Meeting sono stati organizzati vari spettacoli musicali, conferenze e convegni, con la partecipazione di noti personaggi dello spettacolo. Nel mese di Giugno, alcuni rappresentanti della Ns. Sezione si sono recati a Toronto per suggellare il gemellaggio nella loro sede.

          

      Nel Dicembre 2001 nasce l’Associazione Nazionale Carabinieri sul Web. Il nostro sito internet istituzionale dove commilitoni, amici e naviganti possono conoscere le nostre attività e contribuire alla crescita della carabinierità on line: www.ancbarrafranca.it

         

      A cavallo tra l’anno 2002 e 2003 alcuni soci benemeriti incominciano a ponderare l’idea di un progetto unico nel suo genere nella provincia di Enna… un qualcosa che possa trasmettere ideali e riaffiorare negli animi l’amor di Patria… un museo!

 

       Lunedì 2 settembre 2002 Visita alla nostra sezione da parte delle associazioni ANC "Zero Branco" & "Noventa di Piave".

 

Mercoledì 9 Ottobre 2002. Visita del Comandante della Compagnia di Piazza Armerina alla nostra associazione.

 

Manifestazione IV Novembre 2002.

      

        Il 15 Dicembre 2002 viene realizzata una mostra di Divise e Cimeli dell’Arma intitolata “Valori e Tradizioni”. A precedere la mostra la conferenza da parte del Comandante della Compagnia Carabinieri di Piazza Armerina Ten. Massimo Turlà.

 

Nello stesso periodo viene promossa una attività pittorica, una mostra di pittura che vede come protagonisti tre pittori affermati (Ciro Picone, Gaetano Provitina e Roberto Caputo). E l’allestimento della mostra Divise e Cimeli dell’Arma “Valori e Tradizioni” organizzata a Piazza Armerina.

    

          Nel Novembre 2003 (22-25/11/2003) una collezione molto più ricca della precedente di Divise d’oltralpe e Cimeli che sembravano sperduti, sono posti all’attenzione dei cittadini di Calascibetta, paese nella provincia di Enna. Una mostra preceduta da una Conferenza a cui hanno partecipato i ragazzi delle scuole e l’amministrazione Comunale.

     

         L’uno, due e tre maggio dell’anno 2004 l’associazione organizza una mostra fotografica multimediale sull’arma dei Carabinieri, Guerra d’Africa e Contemporanea. E l’esposizione su stampa di foto inedite e restaurate della vecchia città di Barrafranca.

       

       04 novembre 2004: intitolazione Parco Comunale con la deposizione di un cippo. A cura dell’Ass. Naz. Carabinieri di Barrafranca. Evento preceduto da una piccola Conferenza da parte delle autorità loicali.

     

         Il 27 Novembre 2004 nasce il Museo Bellico “Belli Instrumentum” dell’Associazione Nazionale Carabinieri di Barrafranca.

Il progetto: museo storico di armi e cimeli d’epoca ha origine da un’idea del Brig. Capo Giuseppe D’Auria e del C/re “S” Giovanni Cav. Collura.

Dediti sempre per passione e amore alla loro gloriosa Arma, hanno ferrea volontà di recuperare, restaurare e porre all’attenzione di un vasto pubblico il materiale in loro possesso.

L’ammirevole indagine nell’individuare luoghi dimenticati e roccaforti sperdute ha portato alla luce veri e propri tesori, non d’oro o argento, bensì oggetti fatti di un materiale molto più umile che segnò, con il loro utilizzo, la storia di varie generazioni.

Frammenti di foto ormai logorate dal tempo, ricomposti, diventano pagine di storia, espressione di senso civico e amor di patria.

            A volte sembra che sì fa di tutto per togliere valore e significato a quanto sa di Patria e di tricolore ma questo impegno nel costruire un museo permanente darà la possibilità, visitandolo, di fare riflettere, ricordare e generare sentimenti di gratitudine e di esaltazione. È dalla ferma perseveranza e dalla tenacia che “si leva” un lavoro veramente notevole come pochi altri, fatto di passione e cultura, di cura nell’allestimento delle sali museali, fino alla loro consacrazione come “pezzi rari”.

         

     Il 17, 18, 19 dicembre 2004 il Museo Bellico “Belli Instrumentum” dell’Associazione Nazionale Carabinieri di Barrafranca organizza una mostra di Cimeli a favore della Ricerca Thelethon” organizzata all’interno della Banca Nazionale del Lavoro BNL di Enna.

     

         Dal 01/05/2005 al 03/05/2005 viene realizzata una Iniziativa Speciale “Belli Instrumentum”<>: visione multimediale di foto inerenti le armi, i mezzi e cartoline dei Carabinieri; Esposizione di documenti storici e quotidiani della Prima e Seconda Guerra Mondiale; Esposizione Stampe inedite dell’Arma dei Carabinieri. La mostra è preceduta da una piccola conferenza tenuta dal presidente e altri relatori.

         

     Estate 2005 l’associazione è impegnata in un torneo Estivo di Calcetto.

      

        26/11/2005. Viene organizzata una conferenza letteraria su “Andrea Camilleri”. Di Tina Cancilleri il saggio "Andrea Camilleri e il romanzo storico in Italia" presentato Sabato 26 novembre a Barrafranca presso la Biblioteca Comunale "Giovanni Cravotta" in Piazza Fratelli Messina. Si potrà respirare l'aria della letteratura italiana. Primo fra tutti, il grande contributo per mole e qualità fornito da Andrea Camilleri, padre del commissario Montalbano, che sarà virtualmente presente con l'intervista inedita concessa alla Cancilleri e che è parte integrante del saggio redatto dalla giovane studiosa di origini barresi.

    

          Il 17 febbraio 2006 Il Museo Bellico “Belli Instrumentum” dell’Associazione Nazionale Carabinieri di Barrafranca indice la 1° Mostra Regionale di Pittura – Memorial M.O.V.C. App. Michele Fiore “La Fiamma degli Eroi”. A parlare dell’evento sono numerosi giornali e quotidiani quali: “La Sicilia”, “Giornale di Sicilia”, “Vivi Enna”, Editoriale d’Informazione Sistema Italia nel Mondo “Ital Planet”.

 

              Il 10 marzo 2006 Conferenza sulle “masserie fortificate” alla presenza del Dott. Claudio Paterna responsabile del servizio etnoantropologico della sovrintendenza di Enna,  Arch. Pasquale Ingala esperto del territorio ennese ed il sindaco del Comune di Barrafranca S.G. Marchì.

 

              12/03/2006 Conferenza sui “Feudi” nel territorio ennese. La conferenza sempre organizzata dall’Ass. Naz. Carabinieri di Barrafranca vede i suoi partecipanti il predidente e il direttore dell’associazione, la Dott. Tina Cancilleri (letteraria) e il Dott. Claudio Paterna (responsabile del servizio etnoantropologico della sovrintendenza di Enna).

 

Dal 9 al 16 Aprile 2006. Con il patrocinio dell’Assessorato Regionale Beni Culturali, Ambientali e della Pubblica Istruzione, il Museo Bellico “Belli Instrumentum” presenta

“Eroi per la Pace”, percorso guidato all’interno delle sale museali.                     

 

03/07/2006 l’associazione partecipa al X Torneo Maschile Calcio a 5.

 

Dal 22 al 24 giugno 2006 l’associazione partecipa al XVII raduno Nazionale Carabinieri nella città di Bari (Puglia).

 

Dal 27 agosto al 2 settembre 2007 è organizzata “Una lente d’ingrandimento sulla memoria” <> trattasi di vecchie foto accuratamente selezionate e restaurate di partenze militare, sposalizi, vecchi paesaggi, eventi, ecc.

 

30 settembre 2007 adesione del Museo Bellico “Belli Instrumentum” dell’Ass. Naz. Carabinieri di Barrafranca al progetto GAL Mis. 1.2.6 - Rete Musei Minori promossa dall’Associazione Amici del Treno Museo di Villarosa.

 

Giorno 14 ottobre 2007 l’Associazione Nazionale Carabinieri di Barrafranca partecipa alla Cerimonia di Intitolazione della Sezione ANC di Caltanissetta.

 

Giorno 10 novembre 2007 l’Associazione Nazionale Carabinieri partecipa alla Cerimonia di Intitolazione della Caserma Carabinieri Caropepe al Carabiniere Scelto Luigi di Barca MOVC.

 

Giorno 21 novembre 2007 l’Associazione Nazionale Carabinieri partecipa alla Cerimonia della Patrona dei Carabinieri “Virgo Fidelis”, tenuta dal Comando Provinciale di Enna.

 

Giorno 26 novembre 2008 fino a sabato 29 novembre 2008 La sezione Carabinieri di Barrafranca organizza il primo corso di formazione micologica atta a rilasciare la licenza e a garantire la raccolta di prodotti epigei.